Roma: nasce il 1°centro per le vittime di tortura

A Roma transitano circa 12.000 richiedenti asilo ogni anno. Molti di essi scappano dal loro paese perchè perseguitati e perchè vittime di violenze e di torture.
Proprio questa mattina, nella Capitale è stato inaugurato il primo centro per l’accoglienza e la cura dei rifugiati e delle vittime di tortura. Le persone saranno segnalate dalle associazioni che aderiscono al Tavolo cittadino sui richiedenti asilo.

Ai nostri microfoni, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Roma, Raffaela Milano
A cura di amismp

Il nostro Paese non ha ancora una Legge specifica per l?asilo politico, lgli uomini, le donne e i bambini sono abbandonati al loro destino di fronte a tempi di attesa per il riconoscimento dello status di rifugiato che superano anche i 15 mesi.
La legge impedisce loro di lavorare, offrendogli un contributo economico solo per i primi 45 giorni. il rifugiato ha dovuto abbandonare il proprio Paese per sfuggire alla persecuzione ed alla violenza, e non per scelta.

Top