CECENIA, DA UN KADYROV ALL’ALTRO

Dopo l’assassinio del presidente di Groznyj, Akhmad Kadyrov, Putin si affida al figlio minore, Ramzan, capo della guardia privata feroce con i civili e imbelle con i combattenti indipendentisti. Il Cremlino sceglie di proseguire nel suo unilateralismo, benché l’attentato di domenica mattina dimostri la fallacità di questa strategia.
L’approfondimento di M.Martini sul sito di Lettera 22
A cura di amisfd

Top