India: exit poll elettorale senza maggioranza

Ieri è terminato il lungo iter elettorale del parlamento indiano iniziato il 20 aprile scorso. I partiti finora al governo temono di aver perso la maggioranza assoluta.
A cura di amismp Lo suggeriscono alcuni exit poll (interviste agli elettori realizzate all?uscita dei seggi) diffusi in queste ore da vari media, secondo i quali la Nda (Alleanza democratica nazionale), schieramento finora al governo – composto da 11 partiti e guidato dal nazionalista induista ?Bharatiya Janata Party? (Bjp) ? stenterebbe a raggiungere i 250 seggi in un parlamento composto da 545 rappresentanti.
In questo modo non riuscirebbe a ottenere la maggioranza assoluta e dovrebbe perciò cercare altri partiti con cui allearsi. Un segnale preoccupante per la Nda arriva dallo Stato meridionale dell?Andhra Pradesh, dove, dalle prime proiezioni, sembrerebbe sconfitto il Partito Telugu Desam, alleato locale del Bjp del primo ministro indiano Atal Behari Vajpayee.
Se confermati, questi dati provocherebbero l?uscita di scena del governo dell?Andhra Pradesh, Chandrababu Naidu, considerato uno dei leader indiani più dinamici e progressisti ma accusato di aver trascurato nei suoi programmi la popolazione rurale. Al contrario, potrebbe andare al potere in questo Stato il partito del Congresso di Sonia Gandhi, finora all?opposizione.

leggi il commento all’ultima giornata di voto a cura di Lettera22

Top