FRANCIA: più laicità col “copricapo”

Dopo numerose proposte e discussioni, scompare il termine “copricapo” per indicare il velo islamico nella versione definitiva del decreto di applicazione della legge sulla laicita’.
A cura di amismp Da settimane si discuteva sul fatto di accettare il velo come semplice accessorio di bellezza o se invece considerarlo come simbolo di un credo religioso. La questione, oltre a creare abbastanza confusione, aveva generato una disputa in Francia tra il Ministero della Pubblica Istruzione, ideatore del decreto, e il Ministero degli interni, che invece si era sempre battuto per una “laicità sia possibile”.
La decisione definitiva stabilisce che “tutti gli accessori e le tenute portate normalmente dagli studenti al di fuori di ogni significato religioso non saranno messe al bando”. Cio’ rappresenta una maggiore apertura nei confronti delle comunita’ musulmana, ebraica e cristiana.

Il nuovo decreto sara’ presentato il 17 maggio al Consiglio Superiore dell’Educazione ed entrera’ in vigore dal prossimo settembre

Top