Ultimo domicilio: Sputnik

In Ingushezia vivono circa mille profughi ceceni in fuga dal loro paese martoriato da una guerra dimenticata e infinita.
Il governo locale sembra avere offerto ai profughi che lascieranno il paese un premio in denaro e l’apertura di un conto bancario personale. Ma non esiste alternativa: le autorità russe hanno infatti minacciato di abbattere il campo con i bulldozer.

Leggi l’articolo di Alessio Marchetti su Reporter Associati

Ascolta il servizio di Barbara Galeazzi
A cura di amislc

Top