Afghanistan: ancora agguati. Scoperti tre cadaveri

Due occidentali di un?azienda britannica che si occupa di sicurezza e il loro interprete afgano sono stati uccisi da ignoti nel villaggio di Mandol (provincia del Nuristan, Afghanistan nordorientale).
A cura di amismp Non è ancora chiara la dinamica delle uccisioni, accadute nella montuosa provincia del Nuristan, al confine con il Pakistan, ritenuta nascondiglio degli uomini del ?signore della guerra? Gulbuddin Hekmatyar.
Lo ha detto oggi un portavoce del ministero dell?Interno, aggiungendo che le tre vittime lavoravano per la ?Global Risk?, senza però specificare la nazionalità dei due occidentali.
Gli omicidi sono avvenuti ieri, ma i cadaveri sono stati scoperti solo questa mattina a Mandol da truppe dell?esercito.
Secondo alcuni media, i tre stavano collaborando con le Nazioni Unite alla preparazione delle elezioni che si dovrebbero tenere in Afghanistan a settembre. Il viceministro degli Interni, Hilalludin Hilal, ha affermato che il piccolo gruppo aveva già visitato due distretti nell?ambito del processo di registrazione degli aventi diritto al voto ed è stato aggredito mentre si trovava nel terzo.

Top