Brasile: attivisti di Greenpeace bloccano carico OGM

La nave ‘Global Wind’, battente bandiera argentina, doveva fare questa mattina il suo ingresso nel porto di Paranagua, in Brasile, con il suo carico di 30.000 tonnellate di soia geneticamente modificate.
Pablo, un attivista argentino, si è incatenato all’ancora, impedendo alla nave di entrare nel porto e completare il suo carico con soia OGM free prodotta nello stato brasiliano.
A cura di amislc

Files allegati a questa notizia

Gli attivisti di Greenpeace hanno deciso di intervenire per difendere il diritto dello stato brasiliano a mantenere il bando alla produzione al commercio e al transito di soia OGM, presa nonostante la decisione del governo federale dello scorso anno che la autorizzava.
Secondo Gabriela Vuolo, responsabile della campagna di Greenpeace a bordo della Artic Sunrise, lo stato di Paranagua deve poter conservare il vantaggio derivante dall’essere il principale produttore mondiale di soia non OGM. Un vantaggio che potrebbe scomparire se la soia prodotta rischia di essere contaminata.

Top