Italia:illegittima l’espulsione amministrativa degli immigrati

La Corte Costituzionale dichiara illegittima l’espulsione amministrativa dell’immigrato con accompagnamento coattivo alla frontiera.
A cura di amismp “La Consulta boccia una norma, che prevedeva procedure ?sommarie? di allontanamento forzato degli stranieri irregolari, ristabilendo diritti, sempre più spesso violati, previsti dalla Costituzione: il diritto di asilo, l?intangibilità dei diritti di libertà e i diritti di difesa previsti dall?art.24”. Questo il commento del senatore dei verdi Francesco Martone, segretario della commissione diritti umani.
La strategia poliziesca , mediatica e propagandistica messa in atto dal centrodestra e bocciata dalla Consulta, continua il parlamentare verde, non è altro che l?espressione piazzaiola e brutale della non troppo latente xenofobìa di alcuni partiti della maggioranza, che si traduce nell?incapacità della maggioranza di governo ad affrontare con serietà i complessi problemi che pone la gestione dei crescenti flussi migratori.

“Inoltre – continua Martone, che con altri parlamentari ha presentato ieri una mozione per una moratoria alla costruzione di nuovi Centri di permanenza temporanea – vogliamo fare chiarezza, una volta per tutte, sui Cpt. Al loro interno troppo spesso vengono violati i diritti primari dell’uomo.
L’obiettivo principale del Gruppo di lavoro sui Cpt e’ quello di impostare e condurre un’analisi metodologicamente coerente per monitorare la gestione di questi luoghi sconosciuti all’opinione pubblica”. Un gruppo di lavoro – conclude Martone – che punta alla ricerca politica sulle alternative alla detenzione amministrativa, nella convinzione che l’approccio punitivo e detentivo non sia solo gravemente lesivo dello stato di diritto, ma anche inefficace sotto il profilo della lotta alla clandestinità .

Top