Iraq: si prepara il tribunale per Saddam

Mentre l’Iraq è quotidianamente devastato da una guerra che solo i più stolti si ostinano ancora a negare, solo oggi 68 morti per un esplosione a Basra e scontri tra soldati della coalizione occupante a Falluja, il portavoce dell Iraqi National Congress ha reso noti alcuni dettagli sul processo a Saddam Hussein.
A cura di amislc L’INC, che durante il regime di Saddam era un gruppo di opposizione in esilio finanziato dagli Usa dal 1991, ha reso noto il nome del presidente della corte, sette giudici e diversi pubblici ministeri. Sono stati inoltre stanziati 75 milioni di dollari per il periodo 2004/2005.
Il presidente della corte sarà l’avvocato Salem Chalabi, dal perfetto curriculum made in USA e nipote di Ahmed Chalabi, il faccendiere e bancarottiere internazionale a capo dell’INC e che gli americani avrebbero voluto alla guida del Governo Provvisorio.
Ancora ignote le esatte accuse che saranno formularte nei confronti dell’ex raiss e dei suoi uomini nel Baath. Per questo motivo secondo l’avvocato Jacques Verges, che dovrebbe difendere Saddam Hussein, sarà difficile tenere un processo giusto.

Top