Francia: arrestate 15 persone

Agenti del controspionaggio francese hanno arrestato oggi, alla periferia di Parigi, nove uomini e sei donne nel quadro di una vasta operazione contro una rete di estremisti islamici.
A cura di amismp Gli arresti sono avvenuti a Aulnay-sous-Bois e a Mantes-la-Jolie, città dormitorio alla periferia della capitale dove vivono molti maghrebini. Gli arrestati sarebbero coinvoltI nei sanguinosi attentati del maggio 2003 a Casablanca in Marocco, dove fecero 45 morti.
Nel mirino c’erano soprattutto – così ha indicato il ministero degli Interni – “da sei a otto persone” che avrebbero legami con il Gicm, il Gruppo islamico dei Combattenti Marocchini implicato, negli atti terroristici di Casablanca e tirato in ballo anche per le stragi dell’11 marzo a Madrid. Le sei donne arrestate sono mogli di altrettanti sospettati e sono accusate di complicità.
L’operazione è scattata alle sei di questa mattina, e  rientra in una più ampia strategia che punta alla neutralizzazione di reti islamiche di militanti e cellule “in sonno”.

Due delle quindici persone arrestate sono state rilasciate a metà mattina mentre per le altre tredici è stato confermato il fermo di polizia.  In un comunicato il ministero degli Interni ha indicato che l’operazione non è ancora terminata e “delle perquisizioni sono attualmente in corso”.

Top