UK: il mais OGM non conviene

La Bayer CropScience, divisione del colosso farmaceutico tedesco, smetterà di produrre mais geneticamente modificato nel Regno Unito, dove era l’unica azienda in grado di realizzare colture resistenti ai pesticidi.
A cura di amislc La decisione è arrivata dopo aver realizzato la scarsa rendita economica garantita dalla commercializzazione di prodotti alimentari provenienti da piantagioni geneticamente modificate.
I vertici dell’azienda hanno subito dato la colpa alle restrizioni imposte dal governo, ma il segretario all’Ambiente Margaret Beckett, dal cui Ministero era comunque arrivata l’autorizzazione alle colture OGM, ha ricordato che le direttive in materia sono fissate a livello comunitario.
Secondo l’esponente del governo Blair il dato significativo è che il 90% dei consumatori britannici è ancora diffidente nei confronti di prodotti OGM.

Top