Presidio di lotta dei lavoratori delle coop sociali

Una delegazione proveniente da varie parti di Italia ha presidiato
l’ingresso del palazzo dei congressi
Cavour di Roma. L’iniziativa è stata indetta dal coordinamento nazionale di
lotta (RdB/CUB, USI-AIT, Flaica/CUB, CDLC, Slaicobas, Cobas, Sincobas,
Cocittos ecc) in occasione dell’incontro tra Cgil, Cisl, Uil con
Legacoop, Confcooperative, Agci in merito al rinnovo del contratto
collettivo nazionale delle coop sociali. comunicato stampa
A cura di red La delegazione ha distrubuito un comunicato ai rappresentanti delle
cooperative in cui si ribadiva la
piattaforma di lotta:

– recupero di tutti gli arretrati contrattuali (27 mesi di ritardo)
– ferma opposizione all’introduzione dei contratti prevista dalla Legge 30
(cd Biagi)
– riconoscimento di tutti i diritti sindacali, contrattuali, previdenziali
dei soci lavoratori delle cooperative.

I lavoratori hanno esposto uno striscione in cui si chiedeva DIRITTI,
SALARI, DIGNITA’ per gli operatori del sociale. L’iniziativa è terminata con
l’impegno a costruire partendo dal basso una giornata di mobilitazione e
sciopero nazionale.

Top