Roma: eletti i consiglieri aggiunti

Si sono svolte ieri a Roma le elezioni comunali e municipali per la carica di consigliere aggiunto. Nel consiglio comunale di Roma avranno posto quattro consiglieri appartenenti a comunità straniere non comunitarie, mentre un consigliere aggiunto siederà in ogni municipio.

L’analisi dell’appuntamento elettorale di Gianluca Peciola, Assessore alle Politiche Abitative, all’Intercultura e alle Politiche Giovanili del XI Municipio di Roma.
A cura di amislc

Con un affluenza del 57,32& degli iscritti ed un totale di quasi 19 mila votanti si è concluso il primo esperimento capitolino di estensione del diritto di voto.
Un esperimento ancora parziale, come è stato sottolineato da più parti, soprattutto per quella qualifica di “aggiunto” che in effetti indica la sostanziale differenza con i consigleri ordinari. I nuovi consiglieri non avranno diritto al voto, la loro presenza sarà solo di esternazione e di stimolo, ma il passo verso una completa parificazione è senz’altro breve.
Ecco i candidati eletti, provenienti dai diversi continenti

La filippina Irma Tobias Perez: per l’Asia, eletta con 1245 voti.

Il rumeno Rusu Gabriel Ionut: per l’Europa centrale ed orientale, eletto con 513 voti.

Il peruviano Santos Taboada Zapata: per l’America del Nord e del Sud, eletto con 363 voti.

ll marocchino Darif Aziz: per l’Africa, eletto con 271 voti.

Top