Gaza: ucciso il leader spirituale di Hamas

Lo Sceicco Ahmed Yassin, leader spirituale del gruppo combattente palestinese Hamas, è stato ucciso all’alba con un’operazione aerea autorizzata dallo Sharon in persona, che la scorsa settimana aveva autorizzato le uccisioni mirate di chi fosse ritenuto responsabile di azioni suicide.
Il comunicato dell’associazione Ebrai per la Pace.
A cura di amislc Lo Sceicco è stato centrato da un missile mentre faceva rientro dalla preghiera del mattino in moschea; le altre tre vittime certe dell’operazione sono le guardie del corpo ed uno dei figli di Yassin, mentre i feriti sarebbero almeno 15, tra cui un altro dei figli dello Sceicco.
Il Primo Ministro Palestinese Ahmed Qurei ha definito l’attentato come un atto “vile e pericoloso”.
Immediatamente dopo l’accaduto l’esercito Israeliano ha sigillato tutti i check point del West Bank e della striscia di Gaza, impedendo ai Palestinesi di accedere nei territori israeliani.
La leadership di Hamas, che ha trovato un nuovo martire, ha accusato Sharon “di aver aperto i cancelli dell’Inferno”.

Top