Mahmoud e il cecchino

Mahmoud Abdullah Younis, aveva solo sette anni. E’stato ucciso da un colpo di fucile tirato da un cecchino israeliano appostato su un tetto nell’attimo di raccogliere e impugnare una pietra, e ancor prima che riuscisse a scagliarla contro un carro armato israeliano. Mahmoud, centrato dal cecchino, è caduto a terra ucciso sul colpo, primo dei quindici palestinesi rimasti uccisi in quella tragica domenica dello scorso sette marzo.
Quella di Mahmud è purtroppo solo una delle tante storie drammatiche di bambini la cui vita è spezzata dal conflitto nei Territori occupati da Israele, come denuncia Amnesty International in un rapporto citato da Rosarita Catani nel suo articolo di oggi.

Il servizio di Roberto di Nunzio
A cura di rep.ass.

Top