Cina: al via il Congresso Nazionale del Popolo

Il Primo Ministro cinese Wen Jiabao ha tenuto il discorso d’apertura del Congresso Nazionale del Popolo, l’assemblea dei delegati che ratificano le decisioni del PCC, per la prima volta da quando è in carica.
A cura di amislc Nel suo discorso al Congresso il premier ha riconosciuto che il forte boom economico degli ultimi anni ha in qualche modo lasciato indietro i contadini e le popolazioni delle zone interne, favorendo lo sviluppo delle aree metropolitane costiere.
Le misure proposte per ridurre il gap che separa il tenore di vita delle zone rurali da quelllo del resto del paese, sono:
– la riduzione della crescita del Pil dall’incredibile 9.3% del 2003 al 7% per il prossimo anno.
– il taglio progressivo delle tasse per i contadini nei prossimi cinque anni, fino ad arrivare alla loro abolizione nel 2009.
– l’incremento delle spese per l’istruzione nelle zone interne.
– l’incremento delle spese di ricerca militare.
– il miglioramento del sistema sanitario.

Ma questo Congresso probabilmente passerà alla storia per ilk formale riconoscimento della proprietà privata, che verrà inserito per la prima volta dalla rivoluzione del 1949.
Grazie alla Teoria delle Tre Rappresentatività (operaia, contadina e, finalmente, capitalista), anche gli imprenditori, una volta “cani capitalisti”, potranno chiamarsi compagni.

Top