Il revisionismo che avanza

Il 6 marzo prossimo a Roma è stata indetta una manifestazione dall’ambiguo titolo “Manifestazione pubblica sul tema Priebke – Sofri: Legge su misura e clemenza a senso unico”, con cui in realtà si vuole chiedere la liberazione di Erich Priebke, il boia delle Fosse Ardeatine che sta scontando l’ergastolo agli arresti domiciliari in Italia.
L’evento è stato organizzato dall’associazione Uomo e Libertà, assai vicina all’estrema destra di Forza Nuova, e prevede la presenza a piazza Ss Apostoli dell’onorevole Carlo Taormina in qualità di relatore.
Immediata la convocazione di una rete antifascista che sta organizzando una mobilitazione per impedire un tentativo di riscrittura della storia camuffata da “operazione umanitaria”.

Abbiamo sentito uno degli organizzatori della rete.
A cura di red

Prossimo appuntamento lunedi 1 marzo 2004
ore 19
assemblea cittadina
al Csoa Ex Snia – Via Prenestina 173

Top