Disobbedienti arrestati, in corso il tribunale del riesame

Nel corso dell’udienza del tribunale del riesame di Roma che nelle prossime ore dovra’ decidere se confermare o meno l’ordinanza con la quale il gip Marina Finiti, il 12 gennaio, ha disposto gli arresti domiciliari per dodici ‘disobbedienti’ e l’obbligo di firma presso un commissariato di polizia per altri due militanti, il pm Salvatore Vitello ha mostrato nuove fotografie, scattate durante gli incidenti all’Eur del 4 ottobre scorso.
A cura di carta L’avvocato Marco Lucentini ha chiesto al collegio giudicante di annullare tutte le misure in mancanza di ogni presupposto di legge e, eventualmente, di sostituire con altra misura quella degli arresti domiciliari per consentire agli indagati di continuare a studiare o a lavorare. L’avvocato ha dedicato buona parte del suo intervento per ribadire “l’insussistenza degli indizi di colpevolezza” e “l’infondatezza delle esigenze cautelari”. “Su quattordici indagati – ha spiegato Lucentini – addirittura quattro sono assolutamente incensurati. E’ chiaro che su questa vicenda la magistratura ha adottato misure spropositate ed esagerate e che gli organi competenti si stanno occupando di questo caso con particolare enfasi”.

Top