Primarie Usa: Kerry si conferma favorito

Il voto dei “bizzosi” elettori del New Hampshire ha premiato ancora John Kerry, senatore del Massachussets e veterano del Viet Nam, che con il 39% delle preferenze si conferma in testa tra i candidati democratici per la sfida alla presidenza.
A cura di amislc

Files allegati a questa notizia

Il New Hampshire è un palcoscenico delicato dove la maggioranza degli iscritti alle liste elettorali preferisce dichiararsi indipendente piuttosto che riconoscersi in uno dei due shieramenti tradizionali. Circa 200.000 i partecipanti alla primaria, una cifra che ha superato il precedente record stabilito durante la campagna che aveva portato Bill Clinton alla Casa Bianca, pur se sconfitto in New Hampshire.
John Dean, che doveva essere il candidato democratico favorito, arriva al secondo posto con il 26%, una posizione che gli consente di restare in corsa per la candidatura finale.
Il cammino delle elezioni primarie entrerà nel vivo il prossimo 3 Febbraio con il “Super Seven” che prevede primarie and caucuses in Arizona, Delaware, Missouri, Oklahoma, South Carolina, New Mexico and North Dakota. In Virginia si terranno invece i caucuses Republicani, un appuntamento del tutto pro-forma, non essendo assolutamente in discussione la ricandidatura di G. W. Bush.

Top