Cecenia. Squadroni della morte russi uccidono attivista per i diritti umani

Secondo le informazioni dell’Associazione per i Popoli Minacciati (APM),
l’attivista per i diritti umani ceceno Aslan Davletukaev, collaboratore
dell’Associazione per l’Amicizia russo-cecena, è stato assassinato il 10
gennaio 2004 da squadroni della morte russi. Avletukaev, che raccoglieva e
pubblicava informazioni sulle violazioni dei diritti umani in Cecenia, non è
il primo attivista ucciso.
A cura di apm leggi la notizia completa

Top