autoferrotranvieri in sciopero

Dopo essersi riunito in assemblea nazionale a Firenze, il coordinamento nazionale di lotta degli autoferrotranvieri indice uno sciopero di 24 ore contro il contratto firmato dai sindacati confederali e contro la legge 146.

Le proteste sono infatti andate avanti nonostante la firma, perchè molti autisti contestano il mancato recupero dell’inflazione e degli arretrati. E’ probabile quindi che domani molti lavoratori iscritti a Cgil, Cisl e Uil partecipino allo sciopero indetto dai sindacati di base.

Abbiamo sentito Agostino Megale, direttore dell’Istituto di ricerche economiche e socali (L’IRES, una struttura legata alla Cgil) che difende comunque la firma del contratto come strumento di solidarietà nazionale, da integrare con contrattazioni locali dove ciò sia possibile.
A cura di red

Top