Conclusa ieri la tre giorni zapatista

La festa del fuoco e della parola, la tre giorni di zapatismo metropolitano, si é conclusa ieri.
L’Astra occupato di viale Ionio é stato in questi giorni un viavai di vecchi e nuovi zapatisti, militanti, simpatizzanti e semplici curiosi.

Abbiamo selezionato alcuni degli interventi dell’incontro Parole come fuoco: Visioni zapatiste metropolitane (13/12).

A cura di amislc

Files allegati a questa notizia

Ramon Mantovanidel PRC ha raccontato la sua prima esperienza in Chiapas, fornendo una visione del rapporto del neonato EZLN con la sinistra tradizionale in America Latina, sia quella istituzionale (il PC cubano), sia quella guerrigliera (le Farc colombiane). Nelle parole di Mantovani anche il ricordo di due ragazze che, ognuna con la sua storia, gli hanno fatto capire la forza del messaggio zapatista.
Scarica (9’15”)

Pablo Romo, domenicano della diocesi di San Cristobal de Las Casas, ha raccontato la sua esperienza con l’EZLN pre levantamiento, quando i generali dell’esercito messicano lo scambiarono per Marcos.

Scarica (12’44”)

Top