Il Pentagono annuncia: 3000 nuovi marines in Iraq

Nonostante l’annuncio arrivi in un momento di incremento degli attacchi contro le truppe della coalizione guidata dagli Usa, i generali del Pentagono negano che i rinforzi previsti siano collegati al peggioramento della sicurezza in Iraq.
A cura di amislc Agli inizi di Novembre il Pentagono aveva annunciato di voler ridurre la presenza di soldati americani, dalle 130.000 unità attualmente impiegate ad un totale di 105.000 entro Maggio 2004. L’annuncio di oggi sembra smentire in parte la precedente dichiarazione, e fa parte del più vasto movimento di truppe che gli Usa hanno intrapreso dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.
Il dispiegamento di nuove truppe riflette la difficoltà che il governo Bush ha finora avuto nel persuadere i propri alleati a fornire i propri soldati.

Top