UE:ANTRIRUST, NUOVA INDAGINE SU MICROSOFT

L’UE avvia un’altra indagine antitrust su
Microsoft. Nel mirino le politiche commerciali seguite da Redmond per
vendere il suo OS ai costruttori di PC. Sulla testa di Microsoft piove
un’altra indagine dell’antitrust europeo.
A cura di La società di Redmond, dopo i
problemi connessi al software client e a Windows Media Player, ora è nel
mirino per le pratiche di commercializzazione di Windows ai suoi clienti
che producono PC. L’Unione ha infatti chiesto dettagli del sistema con
cui Windows viene concesso in licenza per verificare se Redmond abusi
del suo monopolio per indurre gli OEM a siglare contratti capestro.
L’indagine appare del tutto simile a quella che Microsoft ha subito
negli USA e che aveva accertato che la società di Bill Gates era solita
favorire alcuni clienti rispetto ad altri, praticando prezzi di favore
che finivano per distorcere il mercato. L’indagine europea sarebbe
partita su segnalazione di alcuni protagonisti dell’IT. Al momento, l’UE
avrebbe iniziato a contattare 20 differenti società, tra cui IBM,
Toshiba e Hitach, per verificare le condizioni di vendita praticate da
Microsoft.

Top