San Pietroburgo: lo squat Pekarnia si prepara a resistere allo sgombero

Pekarnia (la panetteria) è il nome dell’unico squat in attività a San Pietroburgo. Si trova in un forno abbandonato di quella che era la zona industriale della ex Leningrado. Lo stabile era stato occupato a Giugno da alcuni collettivi anarco-punk: i Punk Revival e i PLA.
Pekarnia rischia lo sgombero entro la giornata di domani 4 novembre.

Invia una mail di solidarietà

Abbiamo sentito Vova, un occupante, che ci ha raccontato le varie fasi dell’occupazione (in inglese).
A cura di amislc

Da Ottobre altri gruppi antiautoritari ed alcuni senza casa si sono uniti ai primi occupanti ed hanno portato avanti alcuni lavori di ristrutturazione.
Al momento i senza casa occupano il secondo piano dello stabile, mentre lo spazio che i collettivi vorrebbero aprire ad attività pubbliche di tipo politico e culturale si trova al terzo piano.
La settimana scorsa uno dei senza casa è caduto dalla finestra, ferendosi seriamente. Il clamore suscitato dai soccorsi ha richiamato l’attenzione della polizia che ha intimato l’abbandono del posto entro una settimana.
Gli occupanti non intendono pagare sottobanco per restare, prassi che è invece abbastanza diffusa in Russia.
Ce lo ha spiegato Tuuli, una delle occupanti.
Ascolta (inglese)
Scarica (inglese)

Top