Azerbaijan: continua la repressione verso la stampa

In seguito alle violente cariche della polizia alla manifestazione che si è tenuta a Baku il 15 di Ottobre, durante lo spoglio delle elezioni presidenziali, sono stati prelevati dalla polizia tre giornalisti di testate dell’opposizione.
Il primo sequestro è stato quello di Azer Garachenli, corrispondente del settimanale “Avropa”, che è stato filmato il 16 mentre veniva trattenuto da alcuni agenti speciali con il volto coperto.
Il Ministero degli Interni azero nega comunque qualsiasi coinvolgimento nell’operazione.
A cura di amislc Gli altri due giornalisti, Sayaf Gadoriv e Teymur Imanov entrambi redattori del quotidiano di opposizione “Yeni Musavat”, sono stati prelevati dalla polizia il 17 Ottobre, mentre lasciavano la redazione del giornale. Il redattore capo Rauf Arifoglu è riuscito a fuggire alla cattura con la sua auto.
Nella stessa giornata il governo ha ordinato il sequestro di almeno 20000 copie di giornali dell’opposizione in diverse città del paese.
In una conferenza stampa, tenuta sempre il 17, Aflatun Amashev, il presidente del Comitato per i diritti dei giornalisti (RUH), ha reso noto che almeno settanta di loro sono stati oggetto di vilenze da parte delle forze dell’ordine durante i disordini del 15 e del 16.

Top