IRAQ: ASSEGNATE LINCENZE PER LA TELEFONIA CELLULARE

Il Ministro ad-Interim delle telecomunicazioni
iracheno, Haidar al Abbadi, ha annunciato ieri i nomi dei tre consorzi
che si sono aggiudicati le tre licenze, della durata di due anni
ciascuna, per la gestione della telefonia cellulare in Iraq.
A cura di red/ice I consorzi
selezionati sono rispettivamente: la AsiaCell Consortium per la gestione
del servizio nel nord del paese; il consorzio capeggiato dall’egiziana
Orascom Telecommunications si e’ aggiudicato la licenza per l’area di
Baghdad ed Iraq centrale; mentre la Kuwaits’ National Mobile
Telcommunications (anche conosciuta come Wataniya Telecom) si e’
aggiudicata la licenza per l’Iraq meridionale. Il Ministro ad interim
Abbadi, oltre ad annunciare che il servizio di telefonia mobile dovrebbe
partire entro la fine del mese di Ottobre, ha detto che il criterio di
selezione si e’ basato soprattutto sul livello di partecipazione di
azionisti o soci iracheni nei consorzi candidati. Nel complesso il
livello di partecipazione irachena nei tre consorzi e’ compreso tra il
10 ed il 50%. A tal proposito si riporta che AsiaCell, consorziatasi in
questa occasione con la Kuwaitinana MTC, e’ posseduta per la
maggiorparte da imprenditori Curdo-Iracheni che nei primi anni ’90,
hanno creato un sistema di telefonia mobile nella parte settentrionale
del paese. I tre gruppi insieme devono ora provvedere a raccogliere la
cifra di 9 milioni di $ finalizzata alla creazione di un agenzia
governativa (un Autorithy) che detti le regole e supervisioni alla
gestione del business della telefonia cellulare in Iraq. Tutti e tre i
gruppi partecipanti adotteranno lo standard GSM, che e’ quello
prevalente nei paesi dell’area Mediorientale ed in Europa.

Top