Peccioli: resiste la Tv di strada

Peccioli tv, una delle due telestreet italiane (l’ altra
e’ Disco Volante di Senigallia) colpite dal provvedimento di
disattivazione perche’ non dispongono della concessione prevista
dalla legge Mammi’, il 26/09 ha ricevuto la visita di due funzionari del ministero della Comunicazione
inviati a Peccioli per porre i sigilli agli impianti.
A cura di ”Di fatto – ha spiegato il sindaco ds Macelloni, fra gli organizzatori della tv – l’ ordinanza di disattivazione della nostra tv non era eseguibile perche’ gli impianti ancora non li abbiamo. Ne hanno preso atto e se ne sono andati”.

I due funzionari del ministero al loro arrivo hanno trovato un
centinaio di abitanti ad accoglierli nella piazza del paese,
all’ ombra del campanile su cui e’ stata montata l’ antenna di
Peccioli tv, per difendere la loro microemittente. Insieme con
il sindaco, c’era il parlamentare della Margherita Ermete
Realacci, primo firmatario di un’ interrogazione al ministro
della Comunicazione Maurizio Gasparri sullo spegnimento delle
telestreet italiane.

Top