TELESTREET; FORUM A SENIGALLIA, SINDACO PER ‘MORATORIA’

Il Comune di
Senigallia ha accolto l’ invito dello Studio Zelig a ospitare in
citta’ il 4 e 5 ottobre un Forum nazionale sul tema delle
televisioni di quartiere, alla presenza di politici, giornalisti
e rappresentanti delle Telestreet operanti in Italia. Lo ha
confermato il sindaco Luana Angeloni intervenendo a proposito
dell’ oscuramento dell’ emittente Disco Volante.
A cura di ansa ”La nostra amministrazione – ha affermato Angeloni – ha
subito individuato possibili spazi di collaborazione con questa
nuova realta’, riconoscendone una evidente funzione sociale.
Eppure, nonostante queste caratteristiche di valenza sociale
presenti nell’ emittente senigalliese, i tecnici ministeriali
sono subito intervenuti, con solerzia degna di miglior causa,
per apporre i sigilli sulle attrezzature di Disco Volante”, che
”al pari di tutte le altre Telestreet, non arrecava alcun
disturbo alle reti esistenti e riconosciute, dal momento che
usufruiva di un cosiddetto ‘cono d’ ombra’ e copriva soltanto un
raggio di poche centinaia di metri”.
Nel criticare ”fortemente” la decisione di chiudere Disco
Volante, il sindaco osserva che ”la posizione piu’ equa e
ragionevole da parte del governo sarebbe stata quella di sancire
una sorta di ‘moratoria’ delle realta’ esistenti, impegnandosi
contestualmente a giungere nella maniera piu’ rapida possibile
ad una soddisfacente regolamentazione della materia”.
”Invece – conclude – non e’ andata cosi’, perche’ logiche
centralistiche e monopolistiche dell’ informazione televisiva
hanno avuto ancora una volta la meglio. Tuttavia il problema e’
troppo delicato per poter essere archiviato”.

Top