GB: niente assistenza agli immigrati che non si registrano al momento dell’arrivo

Londra: Gli immigrati in Gran Bretagna non avranno diritto all’assistenza da parte dello Stato
se non si registrano subito al momento dell’arrivo.
Lo hanno deciso tre giudici della Corte d’Appello capovolgendo il precedente giudizio dell’Alta Corte, che aveva stabilito che negare assistenza a un richiedente asilo significherebbe violare i suoi
diritti fondamentali.
A cura di amis Il caso riguarda un cittadino malesiano, che aveva atteso sei giorni prima di
chiedere asilo.
L’ inversione di rotta, seppure in un solo specifico
caso, e’ una parziale vittoria per il ministro dell’Interno
britannico David Blunkett e per la nuova politica del Governo,
che punta a non spendere denaro pubblico per gli immigrati
che ritardano la registrazione con la richiesta di
asilo.
Fino a oggi, nel Regno Unito, un immigrato che ha chiesto
asilo riceve fino a 37 sterline a settimana. Una cifra che,
riferisce il Daily Express, cresce per coppie e famiglie.
Sue Willman, il malesiano al centro del caso, ha fatto
comunque sapere che si appellera’ alla Camera dei Lord.

Top