EUROPARLAMENTO:ITALIA; INFORMAZIONE,MOZIONE SU RISCHIO GRAVE

I coordinatori dei gruppi
politici in seno alla commissione Liberta’ pubbliche e Giustizia
dell’ Europarlamento hanno approvato ieri sera a Strasburgo la
proposta avanzata dal centrosinistra di preparare una
risoluzione su ”il rischio grave di violazione da parte dell’
Italia dei diritti umani in tema di liberta’ di informazione e
di espressione”
A cura di ansa Lo ha indicato il Prc Giuseppe Di Lello,
rappresentante del gruppo comunista nella Conferenza dei
coordinatori.
La proposta di relazione sulla situazione in Italia sara’
sottoposta nei prossimi giorni, ha precisato, alla conferenza
dei capigruppo dell’ Europarlamento che dovra’ dare luce verde
alla commissione parlamentare. Di Lello ha precisato che
l’iniziativa avviata questa sera ”puo’ portare all’applicazione
della procedura prevista dall’art. 7 del trattato Ue, sulla
violazione da parte di un paese membro delle liberta’
fondamentali.
Ai primi di settembre l’Europarlamento aveva approvato, in
una relazione sui diritti dell’ uomo in Europa, un paragrafo
critico nei confronti del presidente del Consiglio italiano
Silvio Berlusconi: nel documento era stata definita ”critica”
la situazione dell’informazione in Italia, dove ”il signor
Berlusconi come premier e come uomo d’affari controlla le reti
televisive pubbliche e private”. La decisione dei coordinatori
della commissione Liberta’ Pubbliche e’ stata presa con il voto
favorevole di Pse, Eldr, Comunisti e Verdi, e con la forte
opposizione del Ppe.

Top