DDL GASPARRI: BULGARELLI, NESSUNO SPAZIO PER TV NO PROFIT

Il deputato dei verdi e membro della
Commissione Cultura, Mauro Bulgarelli, critica il disegno di
legge del Governo sulla riforma del sistema radiotelevisivo
”per l’assoluta mancanza di attenzione verso l’emittenza
comunitaria e no-profit, una delle esperienze piu’ significative
emerse nel mondo della comunicazione”.
A cura di ansa ”E’ gravissimo – continua Bulgarelli – che non si tenga in
alcuna considerazione il mondo dell’associazionismo, del
volontariato, delle minoranze etniche e sociali che negli ultimi
anni ha dato vita ad esperienze comunicative importantissime e,
piu’ in generale, non si preveda alcun supporto all’emittenza
radiotelevisiva no profit”.

”Mi sembra scandaloso – continua Bulgarelli – che le tv di
strada e di quartiere, probabilmente l’unica espressione di tv
pubblica rimasta – invece di essere incentivate vengano
perseguite, come e’ accaduto nei giorni scorsi con la chiusura
di Discovolante Tv di Senigallia e le minacce di sequestro
contro altre emittenti locali”.
”La stessa introduzione della Tv digitale – conclude il
deputato dei verdi, presentatore di un pdl sulla
regolamentazione dell’ emittenza comunitaria e no profit – non
puo’ avvenire a esclusivo vantaggio dei grandi network. E’
assurdo prevedere incentivi per chi acquista decoder,
sbandierando i nuovi spazi di pluralismo garantiti dal digitale,
e contemporaneamente reprimere ogni voce libera e fuori dal
mercato”.

Top